Incontaminato e affascinante Cilento e Reggia di Caserta

Campania - Cilento
partenza: 04/09/2019 - 695 €

supplemento singola: 140 €

Tra Paestum e Palinuro il richiamo della Magna Grecia

Documento necessario: Carta d’identità
Durata: 5 giorni
Viaggio di gruppo in treno ad alta velocità - Partenza da:

Milano, Stazione Centrale
VIAGGIO CON TRENO AD ALTA VELOCITÀ (Frecciarossa o Italo Treno)

 

PROGRAMMA DI VIAGGIO
1° giorno: Milano / Salerno / Castellabate “Borgo fra i più belli d’Italia” / Agropoli / Paestum
Ritrovo dei partecipanti a Milano e partenza con treno ad alta velocità per Salerno. All’arrivo incontro con guida e bus locale.
Pranzo libero.
Partenza per Agropoli, una delle cittadine più belle della Campania, un centro costiero che conta circa 20.000 abitanti. Esercita certamente un grande fascino il borgo antico, arroccato com’è in alto, cui si accede attraverso la caratteristica salita degli “scaloni”, uno dei pochi esempi visibili di salita a gradoni.
Continuazione per Santa Maria di Castellabate, vivace centro balneare che spesso si fregia della Bandiera Blu, e poi Castellabate, che dal 1998 è diventato patrimonio mondiale dell’UNESCO. Santa Maria, frazione più popolosa del comune cui appartiene, presenta grandi spiagge, antiche e affascinanti residenze nobiliari e alcune abitazioni caratteristiche situate in una zona di porticati, di fronte al piccolo molo. Poco distante si trova il promontorio di Punta Licosa, compresa entro i confini del Parco Nazionale del Cilento e del Vallo di Diano. I suoi fondali sono ricchi di poseidonia, unica pianta erbacea ad essersi adattata a vivere sul fondo del mare, che ricopre interi tratti della costa e la natura è selvaggia e incontaminata. Il borgo, caratterizzato dall'intreccio di vicoletti in pietra viva e stretti passaggi, reso celeberrimo per le riprese del film di Luca Miniero “ Benvenuti al Sud”, è in realtà soltanto un grazioso anticipo alla meraviglia dei palazzi gentilizi del Settecento che qui trovano massima concentrazione. Magnifica l’antica piazza con vista mozzafiato sulla valle dell'Annunziata.
Proseguimento per l’hotel, sistemazione nelle camere riservate, cena e pernottamento.

2° giorno: Paestum/Teggiano / Padula / Paestum
Prima colazione in hotel. Incontro con guida e bus locale. Intera giornata alla scoperta della Certosa di Padula e di Teggiano. In mattinata trasferimento alla Certosa di San Lorenzo, che costituisce uno dei più impressionanti edifici storici di tutta l'Italia meridionale, è la seconda Certosa Benedettina per grandezza dopo quella di Parma. Fondata da Tommaso San Severino nel 1306, dedicata a San Lorenzo, la sua struttura architettonica richiama la grata su cui il santo fu bruciato vivo. Secondo le rigidissime regole benedettine di separazione del lavoro manuale da quello intellettuale, vi erano precisi e distinti luoghi per le attività del monastero: da una parte, i luoghi dedicati alla contemplazione ed allo studio, e dall'altra la grande cucina - dove fu cucinata la leggendaria frittata di mille uova per Carlo V, le cantine, le lavanderie, e tutte le coltivazioni esterne, dove i braccianti del Monastero provvedevano al sostentamento del monastero stesso. Al termine pranzo in ristorante. Nel primo pomeriggio proseguimento per Teggiano, tra i centri storici della Provincia di Salerno, è certamente quello che ha conservato meglio la sua antica fisionomia di roccaforte. In epoca medioevale ha avuto un ruolo predominante nella storia del Vallo di Diano. La potente famiglia Sanseverino vi costruì un Castello e la elesse a roccaforte dove potersi rifugiare in caso di pericolo. Oltre al castello la cittadina era cinta da alte mura con 25 torri di guardia e quattro porte di accesso. II Principe di Salerno, Antonello Sanseverino, signore dello Stato di Diano, insieme a molti altri feudatari della zona, ordì la Congiura dei Baroni, una sorta di sommossa fiscale contro il re di Napoli Federico d'Aragona e conclusa nel 1487 con l'accordo fra le parti.
Rientro in hotel, cena e pernottamento.

3° giorno: Paestum / Costiera Cilentana / Paestum
Prima colazione. Incontro con guida e bus locale. Partenza alla scoperta della costa Cilentana, che alterna tratti di falesie, spiagge e calette sabbiose. Soste per le visite di Camerota e di Palinuro.
Marina di Camerota, rinomata località balneare sia per la qualità delle acque, sia per il contesto naturale. Palinuro, piccolo paese incastonato tra gli scogli del Cilento che ha preso il nome dallo sfortunato nocchiero di Enea, che cadde in mare proprio davanti a queste coste. Con il suo Capo che si getta a picco nel Mar Tirreno, costituisce uno dei tratti di costa meglio conservati, pr otetti e incontaminati dichiarato dall’UNESCO “Riserva Mondiale della Biosfera”.
Pranzo in ristorante.
Imbarco in battello ed escursione al susseguirsi di grotte e di insenature: grotta Azzurra, dell'Architiello, dello Scoglio del Coniglio, dell'Arco Naturale e un bagno alla Baia del Buon Dormire.
Rientro in hotel, cena e pernottamento.

4° giorno: Paestum / Caserta / Caserta Vecchia / Paestum
Prima colazione in hotel. Trasferimento in bus alla Reggia di Caserta, incontro con la guida ed intera giornata per la visita della Reggia e di Casertavecchia. La Reggia fu costruita su disegno del Vanvitelli per volere di Carlo di Borbone nel XVIII secolo. Il Palazzo è considerato uno dei più sontuosi d'Italia con le sue 1.200 camere, le 34 scale e le 1742 finestre. L’immensa dimora comprende quattro cortili e migliaia di ambienti, cappelle, musei, teatri ed un magnifico parco di 120 ettari con annesso giardino inglese voluto da Maria Carolina d’Austria, ricco di piante esotiche e rare abbellito secondo il gusto romantico con finti ruderi abbelliti da statue.
Al termine trasferimento a Casertavecchia e pranzo in ristorante.
Al termine visita guidata di Casertavecchia “...un borgo medievale che sorge alle pendici dei monti Tifatini. Questa la denominazione che assunse la città medievale quando si consolidò ad inizio del 1.800 la nuova Caserta. Ha conservato l’aspetto di un borgo medioevale, stretto intorno alla piazza del vescovado sulla quale domina la Cattedrale, insigne esempio d’architettura composita arabo-normanna. Sovrastano il borgo le rovine dell’antico castello dichiarato monumento nazionale, da dove uno splendido panorama offre una vista fino al golfo di Napoli.
Al termine rientro in hotel, cena e pernottamento.

5° giorno: Paestum (“La vera Mozzarella di bufala”) / Salerno / Milano
Prima colazione, incontro con guida e bus e visita dell’area archeologica, è uno dei più importanti centri archeologici d'Italia. Situato nella parte meridionale del golfo di Salerno, detto anticamente Sinus Paestanus; la città fu fondata intorno al 600 a.C. dai Greci di Sibari con il nome Poseidonia: alla fine del V secolo a.C. Poseidonia venne sconfitta in guerra dai Lucani, una popolazione di stirpe sannitica che si sostituì ai Greci nel governo della città e cambiò il nome in Paestum. I monumenti di età imperiale danno di Paestum l'immagine di una città di provincia con una limitata attività edilizia, già dall'inizio del II secolo d.C., avviata ad un lento quanto inarrestabile declino. Il museo raccoglie e presenta degli oggetti, spesso unici al mondo, che raccontano questa vicenda storica.
Visita di un’azienda di bufali con la degustazione della tipica “Mozzarella di bufala”, con pranzo veloce.
Proseguimento per Salerno e nel pomeriggio trasferimento alla stazione ferroviaria per il rientro con treno ad alta velocità.


Orari di partenza
: sono da intendere come indicativi e soggetti a riconferma all’atto della consegna dei documenti di viaggio.

Hotel: gli hotel indicati potranno essere sostituiti con altri di pari categoria.
Itinerario: potrà subire variazioni dovute a ragioni tecniche/operative, pur mantenendo le visite e i contenuti previsti.

 

LA STRUTTURA
Resort Minerva 4* (o similare) – Paestum
Dotato di una spiaggia privata, di una piscina all'aperto e di un lussureggiante giardino, il Minerva Resort Hotel è una struttura a 4 stelle situata nella splendida zona del Cilento e attrezzata con 2 ristoranti dove gusterete cucina locale e internazionale. A vostra disposizione anche un servizio gratuito di noleggio biciclette.
Le camere del Minerva vantano ambienti spaziosi e aria condizionata e includono un balcone arredato, un minibar, una cassaforte e un bagno interno completo di set di cortesia e asciugacapelli.
Tutti i giorni presso i ristoranti del Minerva potrete gustare piatti tipici del Cilento a base di pesce fresco, carne, olio d'oliva di produzione locale e mozzarella di bufala. Su richiesta avrete la possibilità di ordinare anche menù vegetariani e pietanze per regimi dietetici particolari.
Posizionato a soli 350 metri dalla sua spiaggia privata sul Mar Tirreno.
http://www.minervaresorthotel.it/

Supplemento facoltativo Assicurazione annullamento viaggio € 25


LA QUOTA COMPRENDE: Viaggio in treno ad alta velocità, Sistemazioni in camera doppia con servizi privati, servizio spiaggia (presso Camping Athena a circa 350 mt dall'Hotel) con 1 ombrellone, 1 sdraio e 1 lettino a camera, Trattamento di mezza pensione dalla cena del primo giorno alla colazione dell’ultimo, Pranzo in ristorante il 2° 3° e 4° giorno, Bevande ai pasti (1/2 lt. di acqua + 1/4 lt. di vino per persona per pasto), Visite guidate come da programma, Navigazione a Palinuro della durata di 90 min. ca. (comprende la visita della grotta Azzurra, dell'Architiello, dello Scoglio del Coniglio, dell'Arco Naturale e un bagno alla Baia del Buon Dormire), Visita guidata con degustazione presso azienda di Mozzarella di Bufala con degustazione bocconcini e focaccia farcita con mozzarella e pomodori con bottiglietta d'acqua 0,5 lt., Audioguide per tutta la durata del viaggio, Assicurazione sanitaria/bagaglio, Accompagnatore Agenzia.

LA QUOTA NON COMPRENDE: Ingressi durante le visite (Certosa di Padula € 6,00 - Reggia di Caserta € 14,00 - Parco Archeologico di Paestum € 13,50), Imposta di soggiorno, Extra a carattere personale e quanto non espressamente indicato alla voce “La quota comprende”.

 

PENALI PER RECESSO DEL CLIENTE
Per l’attuazione dei servizi prenotati il Tour Operator organizzatore assume, fin dalla data di conferma del viaggio, precisi obblighi contrattuali con i fornitori, ed attua una serie di operazioni per garantire le prestazioni richieste ed assicurarne la disponibilità e l’esecuzione nei tempi previsti. Per questi motivi, un eventuale recesso del Cliente dal Contratto di viaggio, nel periodo che intercorre tra la conferma della prenotazione e la data di inizio del viaggio/soggiorno, provocherà:
- l’emissione di una Nota di Accredito a favore del Viaggiatore per l’importo totale delle quote di partecipazione al viaggio/soggiorno con l’esclusione della Quota di Iscrizione e del Premio Individuale Assicurativo, che non sono in nessun caso rimborsabili;
- l’addebito (indipendentemente dall’ammontare dell’acconto previsto) di una penalità per recesso in misura variabile a seconda del n° di giorni mancanti alla data di inizio del viaggio/soggiorno, calcolata in percentuale sull’importo totale delle quote di partecipazione di ciascun passeggero che recede dal contratto, come da prospetto qui di seguito:
fino a 30 giorni: 10%
da 29 a 18 giorni: 40%
da 17 a 11 giorni: 50%
da 10 a 3 giorni: 80%
da 2 a 0 giorni: 100%

Nessun rimborso è previsto per chi decidesse di interrompere il viaggio od il soggiorno già iniziati. N.B.: dal computo sono esclusi: il giorno dell’annullamento, il giorno della partenza, il sabato, le domeniche ed eventuali festività.

 

SunSeeker - Viaggi Firmati srl
Agenzia di Viaggi Garbagnate - Milano
C.F. e P.IVA 12513640156 - C.C.I.A.A. Milano 1566860 - Cap. Soc. € 10.400 i.v.
Powered by | Joy ADV Milano
Back to Top