Il Kazakistan - Linea culturale "Esperienziando"

Kazakistan
partenza: 21/04/2019 - 2950 €

supplemento singola: 220 €

Quote valide con minimo 15 partecipanti

Un grande imperatore cinese dette avvio alla Via della Seta nel II secolo a.C. per consentire il commercio tra oriente ed occidente...

... Sorsero città, migliaia di stazioni di posta, una organizzazione territoriale che resistette per due millenni.
Con questo viaggio ne conosceremo “la terra di mezzo”, ove antiche vestigia d’origine mongola ricordano il passaggio di Gengis Khan e di Tamerlano.
Il grande silenzio visto dalle lunghe carovane, dalla corsa dei cavalli dei mongoli e dalle legioni romane che sbandate e prigioniere dopo la battaglia di Carre giunsero sino ai confini della Cina.
Un viaggio insolito nel nono paese al mondo per estensione.
Paese dell'Asia centrale ed ex repubblica sovietica, si estende dal Mar Caspio, a ovest, fino ai Monti Altai a est, al confine con Cina e Russia.
Visiteremo antiche città, le rovine di Otrar, sito carovaniero lungo la Via della Seta.
Vedremo Astana la sua più grande metropoli e nuova capitale che ospitò lo scorso anno l’Expo e Almaty, la vecchia capitale dell’epoca zarista: città d’arte, centro storico-culturale del paese antico e snodo commerciale delle antiche vie dell’Asia centrale e i suoi siti più noti sono la cattedrale dell'Ascensione, chiesa ortodossa risalente alla Russia zarista, e il Museo Centrale di Stato del Kazakistan, che ospita migliaia di opere e manufatti kazachi.
Le fantasiose architetture contemporanee della nuova capitale Astana.
Shymkent con i suoi viali alberati è la città più vivace del Kazakistan meridionale, dove l’atmosfera centro-asiatica da più che in ogni altro luogo il senso di questa terra lontana.
Sauran, l’antica città carovaniera della Via della Seta.
Turkistan patrimonio dell’Unesco, con il grande Mausoleo di Yasaui capolavoro dell’arte timuride, voluto da Tamerlano.

In viaggio con il valore aggiunto di un accompagnatore autorevole!
accompagnatore culturale: prof. Marco Parini
Avvocato, ha frequentato la Scuola di Specializzazione in Storia dell’Arte dell’Università di Parma. 
Docente in Legislazione dei Beni Culturali all’Università Cattolica di Milano. È stato Assessore alla Cultura del Comune di Milano. Vice Presidente della Fondazione Museo Bagatti Valsecchi di Milano. Ha ricoperto e ricopre incarichi dirigenziali in Enti, Associazioni e Fondazioni culturali. Vive ed opera a Milano.


Documento necessario
 Passaporto

Durata 9 giorni/7 notti
Viaggio di gruppo in aereo
Trattamento pensione completa come da programma


SINTESI DEL PROGRAMMA DI VIAGGIO

Domenica 21 aprile – MILANO / ALMATY

Ore 07.00 ritrovo dei partecipanti all’aeroporto di Milano Malpensa, Terminal 1, partenza con volo di linea per Almaty (via Francoforte).
Arrivo in tarda serata, trasferimento in hotel.
Sistemazione nelle camere riservate e pernottamento.

Lunedì 22 aprile – ALMATY
Prima colazione in hotel. Tempo libero prima della visita di Almaty, fino al 1997 capitale ed ancora oggi città più grande dell’intero paese. Almaty è un incantevole centro in cui edifici classici di alternano a modernissimi palazzi incastonati in una valle alle pendici della catena montuosa Zailiysky Alatou.
Il tour inizia con le visite del Parco Panfilov, intitolato al generale Ivan Panfilov e ai 28 soldati dell’unità di fanteria di Almaty che morirono combattendo i nazisti fuori Mosca nel 1975. Il parco è una zona molto popolare localmente, polmone verde all'interno della città di Almaty. Al suo interno si trova la cattedrale Zenkov, edificio di culto ortodosso, che ha la particolarità di essere interamente costruita in legno senza l’utilizzo di chiodi.
Ci si sposta quindi verso Respublika Alangy (piazza della Repubblica) dove si trovano il Palazzo del Presidente e il Monumento dell’Indipendenza e, a breve distanza, il Museo Centrale di Stato con ampie sezioni dedicate all’archeologia e all’etnografia. Nell’atrio è esposta una grande copia dell’Uomo d’Oro, costume di un guerriero risalente al V secolo d.C. durante lo scavo di una tomba sacia. Il costume è formato da oltre 4.000 pezzi d’oro e l’originale è oggi conservato all’interno della Banca Nazionale di Almaty.
Pranzo in ristorante locale.
Nel pomeriggio visita allo Shop Rahat, celebre per i suoi dolci e la cioccolata ed infine sosta allo Zeleny bazar, dove potrete trovare ogni genere di merce in vendita.
Cena in ristorante locale e pernottamento in hotel.

Martedì 23 aprile – ALMATY / TAMGALY / ALMATY
Prima colazione in hotel in primissima mattinata. Partenza alla volta di Tamgaly; lungo il tragitto sosta e visita alla più grande fattoria di cammelli del Kazakistan, che rifornisce tutta la regione du “Shubat”, la tradizionale bevanda a base di latte di cammello fermentato, e che potrete degustare in loco.
Proseguimento per Tamgaly e pranzo pic-nic. A seguire visita del più grande sito di incisioni rupestri, riconosciuto patrimonio dell’umanità dall’Unesco.
Rientro ad Almaty, cena e pernottamento in hotel..

Mercoledì 24 aprile – ALMATY / AUL GUNNY (TALGAR) / ALMATY / SHYMKENT
Prima colazione in hotel. Partenza verso Talgar, a 50 km da Almaty, un’area naturale dove potrete vedere come vivevano le antiche popolazioni nomadi, approcciandovi ai loro usi e costumi tradizionali.
Pranzo in una yurta tradizionale.
Nel tardo pomeriggio rientro ad Almaty, trasferimento in aeroporto e partenza per Shymkent.
All’arrivo trasferimento in hotel, cena e pernottamento.

Giovedì 25 aprile – SHYMKENT / OTRAR / TURKESTAN
Prima colazione in hotel. Partenza alla volta di Turkestan, visita al mausoleo Hodzha Ahmed Yassavi risalente al XIV secolo e patrimonio dell’Unesco, eretto in onore del famoso poeta Turkmeno, visita ai bagni del 16° secolo, al Museo Storico e Culturale.
Pranzo in ristorante locale.
Nel pomeriggio partenza alla volta delle rovine di Otrar, protagonista degli eventi che portarono Gengis Khan in Asia centrale. Fu devastata dalle truppe di Gengis nel 1219, come rappresaglia per l’oltraggio subito. In seguito fu ricostruita per essere abbandonata intorno al 17 dopo essere importante insediamento sulla Via della seta, ora divenuto una città fantasma; al termine proseguimento per la visita alle rovine di Sauran, una fortezza medievale situata nel deserto, molto ben conservata. Rientro a Turkestan.
Cena e pernottamento in hotel.

Venerdì 26 aprile – TURKESTAN / SHYMKENT / ASTANA
Prima colazione in hotel. Partenza per la visita alla Moschea sotterranea, meglio conosciuta come cava del dragone e considerato uno dei luoghi più misteriosi del Kazakistan. Al termine proseguimento per il mausoleo Domalak-An, una costruzione unica per la sua architettura.
Pranzo in ristorante locale ed al termine breve visita della città di Shymkent.
Cena in ristorante locale e trasferimento in aeroporto e partenza per Astana.
All’arrivo trasferimento in, pernottamento.

Sabato 27 aprile – ASTANA
Prima colazione in hotel. Intera giornata dedicata a quella che è recentemente diventata la capitale del paese e che in pochissimi anni è passata dall’essere una quasi anonima località della steppa ad una delle più interessanti e avveniristiche città di tutta l’Asia Centrale.
Astana è in crescita vertiginosa, i più rinomati architetti internazionali hanno potuto scatenarvi la loro fantasia. Il progetto, fortemente voluto dal presidente Nazarbaev, non sembra destinato ed esaurirsi nei prossimi anni ed ancora molti sono i progetti da realizzare. La visita inizia con il Museo del Primo Presidente, allestito all’interno dell’ex palazzo presidenziale e dedicato al premier Nazarbaev, e con una sosta al monumento Baiterek, torre alta 97 metri coronata da una grande sfera di vetro, simbolo di rinnovamento della città e dell’intero paese. Pranzo in ristorante locale in corso di visite.
Si prosegue con la visita ai più importanti palazzi e monumenti della moderna capitale, passando da Indipendence Square, Water Green Boulevard e Round Square.
Al termine, visita alla Moschea del Sultano Hazret, una delle più grandi dell’Asia.
Cena in ristorante locale e pernottamento in hotel.

Domenica 28 aprile – ASTANA
Prima colazione in hotel e proseguimento della visita della città iniziando dalla Concert Hall, disegnata dall’architetto italiano Manfred Nicoletti, proseguimento con la visita della cosiddetta piramide di Astana, il tempio della Pace e dell’Armonia, prima opera realizzata dal celebre architetto inglese Norman Foster nel paese.
Pranzo in ristorante locale e nel pomeriggio visita del Museo Nazionale, situato in un palazzo moderno e trendy, famoso per la sua collezione di oggetti d’oro e di arte moderna.
Sosta per lo shopping al centro commerciale Khan Shatyr, anch’esso realizzato dall’Archi-star Norman Foster, a forma di tenda con materiali innovativi.
Cena di arrivederci in ristorante locale, rientro in hotel e pernottamento.

Sabato 29 aprile – ASTANA/MILANO
Partenza per l’aeroporto di Astana e imbarco sul volo di linea Lufthansa per Milano Malpensa, via Francoforte.
Arrivo a Malpensa-Terminal 1 in mattinata.

N.B. Per ragioni operative, l’ordine delle visite potrà essere invertito o subire variazioni, senza nulla togliere ai contenuti del viaggio.

 


Condividi
SunSeeker - Viaggi Firmati srl
Agenzia di Viaggi Garbagnate - Milano
C.F. e P.IVA 12513640156 - C.C.I.A.A. Milano 1566860 - Cap. Soc. € 10.400 i.v.
Powered by | Joy ADV Milano
Back to Top